angelo greco avvocato siena

Facebook

© Studio Legale Avv. Angelo C.F. GRCNGL78R06L049F P.IVA 02950140737

angelo-greco@alice.it

+39 320 165 2087

Cerca
Menu

SANGUE INFETTO DA TRASFUSIONI: PRESCRIZIONE DELL’AZIONE DI RISARCIMENTO DANNI

La responsabilità del Ministero della salute per i danni conseguenti ad infezioni da virus HBV, HPV e HCV contratte da soggetti emotrasfusi è di natura extracontrattuale (5 anni).

Nè sono ipotizzabili, figure di reato (epidemia colposa o lesioni colpose plurime) tali da innalzare i termini di prescrizione; ne consegue che il diritto al risarcimento del danno da parte di chi assume di aver contratto tali patologie è soggetto al termine di prescrizione quinquennale che decorre, a norma dell’art. 2955 c.c. e art. 2947, comma 1, c.c., dal momento in cui la malattia viene percepita o può essere percepita, usando l’ordinaria diligenza e tenendo conto delle conoscenze scientifiche.

Il danno (c.d. danno-evento) causato dall’emotrasfusione è infatti rappresentato dalla contrazione del virus, mentre l’insorgenza e la successiva evoluzione dei conseguenti danni epatici riguardano esclusivamente l’entità del pregiudizio derivante dall’illecito (cd. danno-conseguenza).

Questo il principio di diritto sancito dalla Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza depositata il 7 febbraio 2017.

Nel rigettare il ricorso dei parenti del paziente contagiato (nel frattempo deceduto), la Suprema corte ha confermato la sentenza della corte d’appello che ha ritenuto che la prescrizione decorresse dal 1993 (non dal 1998, anno in cui era stata presentata la domanda di indennizzo in via amministrativa, ai sensi della legge n. 210 del 1992), in quanto la diagnosi della contrazione da parte del paziente del virus HCV era avvenuta in tale anno, e all’epoca era già perfettamente noto alla comunità scientifica il nesso di derivazione delle epatiti dalle trasfusioni di sangue infetto, onde egli poteva ben rendersi conto a tale data del nesso di causalità tra le trasfusioni praticate nel 1988 e la malattia contratta, anche tenuto conto che si trattava delle uniche trasfusioni che aveva mai subito.

Non ci sono commenti

Leave a Comment