Facebook

Sito Web Realizzato da Your Web Site Evolution

16:00 - 20:00

Orari Lunedì-Venerdì

320 165 2087

Telefono

Facebook

Cerca
Menu

MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA ANCHE IN CASO DI SEPARAZIONE DEI CONIUGI

Angelo Greco > Blog  > MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA ANCHE IN CASO DI SEPARAZIONE DEI CONIUGI

MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA ANCHE IN CASO DI SEPARAZIONE DEI CONIUGI

È configurabile il delitto di maltrattamenti in famiglia anche in danno di persona non convivente o non più convivente con l’agente, quando quest’ultimo e la vittima siano legati da vincoli nascenti dal coniugio o dalla filiazione.

Il reato sussiste, ugualmente, in caso di separazione legale dei coniugi, in quanto il provvedimento civile dispensa i coniugi dagli obblighi di fedeltà e coabitazione, lasciando, però, integri quelli di reciproco rispetto, assistenza materiale e morale, collaborazione.

A statuirlo, la Sez. II pen. della Cassazione, con sentenza depositata il 26/9/2016, con la quale ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato da un cittadino emiliano avverso la sentenza della Corte d’appello di Bologna che aveva confermato la condanna per i reati di maltrattamenti in famiglia, tentato esercizio arbitrario delle proprie ragioni, danneggiamento e violazione di domicilio.

Posto che la convivenza non rappresenta un presupposto della fattispecie incriminatrice ex art. 572 c.p. (maltrattamenti in famiglia), la separazione non esclude il reato in parola, qualora l’attività vessatoria (tipica dei maltrattamenti) incida su quel vincolo coniugale, solo attenuato dalla separazione, che pone la persona offesa in uno status psicologico o comunque subordinato.

#reato #maltrattamenti #famiglia #convivente #separazione #coniugi#obblighi #fedelta #coabitazione #reciproco #rispetto #collaborazione#cassazione

Non ci sono commenti

Leave a Comment