angelo greco avvocato siena

Facebook

© Studio Legale Avv. Angelo C.F. GRCNGL78R06L049F P.IVA 02950140737

angelo-greco@alice.it

+39 320 165 2087

Cerca
Menu
 

LE FOGNE STRARIPANO PER IL TEMPORALE: COMUNE RESPONSABILE PER DANNI AD IMMOBILI E MERCI ?

Angelo Greco > Blog  > LE FOGNE STRARIPANO PER IL TEMPORALE: COMUNE RESPONSABILE PER DANNI AD IMMOBILI E MERCI ?

LE FOGNE STRARIPANO PER IL TEMPORALE: COMUNE RESPONSABILE PER DANNI AD IMMOBILI E MERCI ?

Il Comune è responsabile dei danni derivanti agli immobili (e alle merci depositate) cagionati dall’allagamento per acque piovane provenienti dalla strada pubblica, a causa dell’insufficienza del sistema fognario predisposto per il convogliamento e lo smaltimento delle acque piovane, salvo provi il caso fortuito o la forza maggiore.

Questo il principio di diritto statuito dalla Sez. III Civile della Cassazione (Sent. 13 ottobre 2016), con la quale conferma l’unanime orientamento in materia di responsabilità da custodia ex art. 2015 c.c. in capo agli Enti territoriali (nel nostro caso il Comune).

I fatti.

Caia, titolare di una ditta di abbigliamento, conduce in locazione il locale di Tizio.

A seguito di allagamento del locale, nel lontano agosto del 1995, conviene in giudizio il Comune per ottenere il risarcimento dei danni subiti per il deterioramento delle merci ivi custodite.

Il Tribunale di Nola condanna il Comune al pagamento in favore di Caia di € 138.000, oltre interessi legali.

La Corte d’appello di Napoli, in parziale accoglimento dell’appello, conferma la responsabilità del Comune, dichiarando il diritto di regresso nei confronti del proprietario del locale nella misura pari alla metà del risarcimento stabilito in primo grado.

Il Comune ricorre in Cassazione. Ricorso inutile (la Suprema corte lo rigetta), oltre che dannoso (il Comune è condannato a pagare € 7.800, oltre spese, a Caia).

La S.C., nel ribadire il principio di diritto di cui sopra, ha specificato che solo l’esistenza del caso fortuito o forza maggiore (con onere della prova in capo al Comune) può escludere la responsabilità dell’Ente, per omessa o cattiva manutenzione dell’impianto fognario, dal quale siano derivati danni agli immobili e alle cose mobili contenute.

Tale caso può consistere, ad esempio, in un temporale, che, però, deve essere di particolare forza ed intensità, protrattosi nel tempo e con modalità tali da uscire fuori dai normali canoni della meteorologia, a condizione che si accerti che i danni si sarebbero verificati con pari entità anche se l’Ente preposto avesse provveduto alla predisposizione di un sistema di pompaggio per lo smaltimento delle acque, idoneo, in base alle norme disciplinanti la detta attività ed alle regole dell’arte conformi alle comuni norme di diligenza e prudenza, a contenere la furia delle acque.

#fogna #omessa #cattiva #manutenzione #raccolta #acqua #piovana#temporale #comune #responsabilita #allagamento #immobile #merce#abbigliamento #caso #fortuito #forza #maggiore #onere #prova #custodia

Non ci sono commenti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: