angelo greco avvocato siena

Facebook

© Studio Legale Avv. Angelo C.F. GRCNGL78R06L049F P.IVA 02950140737

angelo-greco@alice.it

+39 320 165 2087

Cerca
Menu
 

DROGA: LA CONDANNA COMPORTA LA REVOCA DELLA PATENTE DI GUIDA

Angelo Greco > Blog  > DROGA: LA CONDANNA COMPORTA LA REVOCA DELLA PATENTE DI GUIDA

DROGA: LA CONDANNA COMPORTA LA REVOCA DELLA PATENTE DI GUIDA

La revoca della patente di guida (art. 120 cod. strada) deve conseguire a qualsiasi condanna per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti (art. 73, D.p.r. 309/1990), indipendentemente se ai sensi del comma 1 o del comma 5 (fatto di lieve entità), non rilevando sul piano amministrativo l’evoluzione normativa subita dal comma 5 dell’art. 73 (trasformazione da circostanza attenuante a titolo autonomo di reato).

Così il Consiglio di Stato, sez. III, sentenza 15 novembre 2016, che ha ha accolto l’appello del Ministero dell’Interno avverso al sentenza del TAR Brescia che aveva annullato il provvedimento della Prefettura di Bergamo di revoca della patente di guida.

Com’è noto, la misura della revoca della patente scatta quale conseguenza della perdita dei “requisiti morali”, di cui alla rubrica del citato art. 120.

Il legislatore ha ritenuto di non attribuire rilevanza alla distinzione tra le varie condotte cui si riferisce l’art. 73 T.U. Droga, nei suoi commi 1 e 5.

In altri termini, la distinzione delle condotte descritte da tali due commi rileva in sede penale (in termini di maggiore gravità del reato), non anche ai fini dell’applicazione dell’art. 120, comma 1, Cod. strada, per il quale la misura della revoca della patente deve conseguire a qualsiasi condanna per i reati previsti dai commi 1 e 5 dell’art. 73 del d.P.R. n. 309 del 1990.

#revoca #patente #guida #condanna #spaccio #droga #consiglio #stato#art120 #codice #strada

Non ci sono commenti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: