angelo greco avvocato siena

Facebook

© Studio Legale Avv. Angelo C.F. GRCNGL78R06L049F P.IVA 02950140737

angelo-greco@alice.it

+39 320 165 2087

Cerca
Menu
 

DEPENALIZZAZIONE: DA OGGI NON È PIÙ REATO….

Angelo Greco > Blog  > DEPENALIZZAZIONE: DA OGGI NON È PIÙ REATO….

DEPENALIZZAZIONE: DA OGGI NON È PIÙ REATO….

In base al nuovo Dlgs 8/2016 sono state modificate sia norme penali, che norme contenute in leggi speciali, con l’intento generale di deflazionare il processo penale (di seguito tutti i reati).

Quali effetti avrà la depenalizzazione sui reati commessi prima del 6 febbraio 2016?

– Se il reato è stato definito con sentenza o decreto divenuti irrevocabili, il Giudice dell’esecuzione ne dispone la revoca dichiarando che il fatto non è (più) previsto dalla legge come reato e adotta provvedimenti conseguenti.

– Se il reato non è stato definito con sentenza o decreto divenuti irrevocabili, il Giudice applica la depenalizzazione, trasmettendo, entro il 6 maggio 2016 (termine ordinatorio) gli atti del proc. Pen. all’Autorità amministrativa competente a irrogare la sanzione, salvo che il reato risulti prescritto o estinto per altra causa.

– Se l’azione penale non è stata ancora esercitata, è il P.M che deve curare la predetta trasmissione.

In ogni caso, quando è applicata la sanzione amministrativa in luogo di quella penale per i fatti commessi prima del 6 febbraio 2016, la somma da pagare non può essere superiore al massimo della pena originariamente inflitta per il reato, tenuto conto del ragguaglio previsto dall’art. 135 c.p. e non può essere applicata la sanzione accessoria della sospensione del titolo prevista dalle nuove disposizioni, salvo che questa fosse già stata applicata come pena accessoria.

L’autorità amministrativa destinataria della remissione degli atti del procedimento per i reati depenalizzati, entro 90 giorni dalla loro ricezione (360 se la notifica va fatta all’estero) procede alla notifica degli estremi della violazione. Entro 60 giorni dall’avvenuta notificazione, è ammesso il pagamento in misura ridotta della metà della sanzione, oltre alle spese di procedimento, ai fini dell’estinzione.

ECCO I REATI:

Falsità scrittura privata
Sanzione civile da 200 a 12.000

Falsità foglio firmato in bianco
Sanzione civile da 200 a 12.000

Uso di atto falso
Sanzione civile da 200 a 12.000

Soppress., distruz. e occultam. di scritture private vere
Sanzione civile da 200 a 12.000

Atti osceni
Sanzione amm.vaa da 5.000 a 30.000

Pubblicazioni e spettacoli osceni
Sanzione amm.va da 10.000a50.000

Ingiuria
-Sanzione civile da 100 a 8.000
– Sanzione civile da 200 a 12.000 (attribuzione di fatto determinato o commesso in presenza di più persone)

Sottrazione di cose comuni
Sanzione civile da 100 a 8.000

Appropriazione di cose smarrite, del tesoro o di cose avute per errore o caso fortuito
Sanzione civile da 100 a 8.000

Abuso della credulità popolare
Sanzione amm.va da 5.000 a 15.000

Rappresentazioni teatrali o cinematografiche abusive
Sanzione amm.va da 5.000 a 15.000
Sanzione amm.va da 10.000 a 30.000 (se contro divieto autorità)

Atti contrari alla pubblica decenza. Turpiloquio
Sanzione amm.va da 5.000 a 10.000

REATI IN MATERIA DI INTERRUZIONE DELLA GRAVIDANZA
Interruzione volontaria della propria gravidanza senza l’osservanza delle modalità indicate dalla legge (Art. 19, co. 2, L. 194/1978)
Sanzione amm.va da 5.000 a 10.000

REATI IN MATERIA DI STUPEFACENTI
Mancato rispetto dell’autorizzazione alla coltivazione di stupefacenti ad uso terapeutico (art. 28, co. 2, Dpr 309/1990)
Sanzione amm.va da 5.000 a 30.000

REATI IN MATERIA DI LAVORO
Omesso versamento delle ritenute previdenziali e assistenziali (Art. 2 D.L 463/1983)
– Reclusione fino a 3 anni e multa fino a 1.032 (se l’importo omesso è superiore a 10.000 annui)
– Sanzione amm.va da 10.000 a 50.000 (se l’importo omesso è inferiore a 10.000 annui)

REATI IN MATERIA DI CIRCOLAZIONE STRADALE
Guida senza patente (Art. 116, co. 15, Dlgs 285/1992)
– Sanzione amm.va da 5.000 a 30.000
– Arresto in caso di reiteraz. nei 2anni

RICICLAGGIO
Omessa identificazione (Art. 55, com. 1, del Dlgs 231/2007)
Sanzione amm.va da 5.000 a 30.000

Omessa registrazione (Art. 55, co. 4, del Dlgs 231/2007)
Sanzione amm.va da 5.000 a 30.000

REATI IN MATERIA DI DIRITTO SOCIETARIO
Impedito controllo ai revisori (Art. 29 del Dlgs 39/2010)
Sanzione amm.va da 10.000 a 50.000

REATI IN MATERIA DI DIRITTO FALLIMENTARE
Omessa trasmissione dell’elenco dei protesti cambiari da parte del pubblico ufficiale (Art. 235 del Rd 267/1942)
Sanzione amm.va da 5.000 a 10.000

REATI IN MATERIA DI ASSEGNI
Emissione di assegno da parte dell’Istituto non autorizzato o con autorizzazione revocata (Art. 117 del Rd 1736/1933
Sanzione amm.va da 5.000 a 10.000

REATI IN MATERIA DI PUBBLICA SICUREZZA
Violazione delle norme per l’impianto e l’uso di apparecchi radioelettrici privati (Art. 11 del Rd 234/1931)
Sanzione amm.va da 10.000 a50.000

REATI IN MATERIA DI DIRITTO D’AUTORE
Abusiva concessione in noleggio(Art. 171-quater del legge 633/1941)
Sanzione amm.va da 5.000 a 30.000

REATI IN MATERIA DI GUERRA
Omissione di denuncia di beni(Art. 3 Dlgs Luogotenenziale 506/1945)
Sanzione amm.va da 10.000 a30.000

REATI IN MATERIA DI MACCHINE UTENSILI
Alterazione del contrassegno di macchine (Art. 15 della L. 1329/1965)
Sanzione amm.va da 5.000 a 15.000

REATI IN MATERIA DI COMMERCIO
Installazione o esercizio di impianti
Sanzione amm.va da 10.000 a50.000

REATI IN MATERIA DI CONTRABBANDO E VIOLAZIONI DOGANALI
Contrabbando nel movimento delle merci attraverso i confini di terra e gli spazi doganali (Art. 282 del Dpr 43/73)
Sanzione amm.va da 5.000 a50.000

Contrabbando nel movimento delle merci nei laghi di confine (Art. 283 del Dpr 43/1973)
Sanzione amm.va da 5.000 a 50.000

Contrabbando nel movimento marittimo delle merci (Art. 284 del Dpr 43/1973)
Sanzione amm.va da 5.000 a 50.000

Contrabbando nel movimento delle merci per via aerea (Art. 285 del Dpr 43/1973)
Sanzione amm.va da 5.000 a 50.000

Contrabbando nelle zone extra-doganali (Art. 286 del Dpr 43/1973)
Sanzione amm.va da 5.000 a 50.000

Contrabbando per indebito uso di merci importate con agevolazioni doganali (Art. 287 del Dpr 43/1973)
Sanzione amm.va da 5.000 a 50.000

Contrabbando nei depositi doganali(Art. 288 del Dpr 43/1973) Sanzione amm.va da 5.000 a 50.000

Contrabbando nel cabotaggio e nella circolazione (Art. 289 del Dpr 43/73)
Sanzione amm.va da 5.000 a 50.000

Contrabbando nell’esportazione di merci ammesse a restituzione di diritti (Art. 290 del Dpr 43/1973)
Sanzione amm.va da 5.000 a 50.000

Contrabbando nell’importazione od esportazione temporanea (Art. 291 del Dpr 43/1973)
Sanzione amm.va da 5.000 a 50.000

Altri casi di contrabbando (Art. 292 del Dpr 43/1973)
Sanzione amm.va da 5.000 a 50.000

Pena per il contrabbando in caso di mancato o incompleto accertamento dell’oggetto del reato (Art. 294 del Dpr 43/1973)
Sanzione amm.va da 5.000 a 10.000

Non ci sono commenti

Leave a Comment