angelo greco avvocato siena

Facebook

© Studio Legale Avv. Angelo C.F. GRCNGL78R06L049F P.IVA 02950140737

angelo-greco@alice.it

+39 320 165 2087

Cerca
Menu
 

ASSEGNO DIVORZILE

Angelo Greco > Blog  > ASSEGNO DIVORZILE

ASSEGNO DIVORZILE

ASSEGNO DIVORZILE : STESSO TENORE DI VITA DEL MATRIMONIO (SHOPPING, CENE E VIAGGI)

Presupposto per l’attribuzione dell’assegno di divorzio (art. 5, L. 1 dicembre 1970, n. 898) è l’impossibilità di procurarsi mezzi adeguati (per ragioni obiettive) tali da consentire il raggiungimento non già della mera autosufficienza economica, ma di un tenore di vita sostanzialmente non diverso rispetto a quello goduto in costanza di matrimonio.

L’accertamento della relativa capacità lavorativa del beneficiario dell’assegno va compiuto non nella sfera della ipoteticità o dell’astrattezza, bensì in quella dell’effettività e della concretezza, dovendosi, all’uopo, tenere conto di tutti gli elementi soggettivi e oggettivi del caso di specie: ossia, il fattore economico – sociale, individuale, ambientale, territoriale.

Questo il dictum della sez. VI Civile, ordinanza depositata il 23 ottobre, con la quale la Cassazione ha confermato l’assegno a carico dell’uomo, che dovrà versare all’ex moglie € 1.000 al mese. Decisiva la valutazione del tenore di vita goduto dalla coppia durante la vita coniugale e l’impossibilità per la donna di mantenerlo con il proprio reddito.

Il reddito dell’ex moglie, si legge in sentenza, non consente le spese per vestiario veramente consistenti, per viaggi, cene ed altro che mediamente sono state effettuate nel corso del matrimonio.

Non ci sono commenti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: